Storia dell'Hotel Walter au LacWalter è il nome di battesimo di Walter Forni (1838 – 1923) socio fondatore.

Nel 1888 Walter Forni inizia l’esercizio dell’Hôtel Walter au Lac nella Casa Oliva in Riva Vela 11, sul lungolago di Lugano.

Lo stabile dell’ex dogana vecchia (sede attuale) era accanto ed era la dépendance. L’Hôtel disponeva di 240 letti ed era uno dei più grandi Hotel Garni della Svizzera.

Nel 1906 Walter Forni lascia Casa Oliva e intraprende la costruzione della nuova sede in Via Nassa 5 / Piazza Rezzonico affidando l’opera all’architetto Otto Maraini (1863 – 1944) che prepara un progetto in stile Neocinquecentesco con decorazioni barocche.

Walter Forni era un personaggio molto speciale:
fu combattente garibaldino, oste, e lavorò come concièrge all’Hôtel Imperiale a Vienna. Amante della musica e compositore, suonò con
la sua famosa cetra al cospetto di Francesco Giuseppe Imperatore d’Austria.

Fu lungimirante ma nel contempo orgoglioso e gran scialacquatore di mezzi con una dispendiosità senza confini che pesò enormemente sulla situazione economica dell’Hôtel Walter au Lac. Collaborò con il nonno Giovanni Forni nella gestione dell’Hôtel Internazionale di Bellinzona e lì ebbe i primi contatti con Innocente Cereda (1873 – 1939).

Nel 1912 Forni e Cereda divennero associati e dopo mille peripezie Innocente divenne l’unico proprietario unitamente alla moglie
Ida Camenisch di Rhäzuns. E qui, come in ogni gestione alberghiera, il ruolo della donna è stato di primaria importanza.

Dal 1908 al 1913 ci fu un buon inizio. Furono eseguiti vari ammodernamenti che allora consistevano nel dare quali servizi l’acqua corrente nelle camere. Si creò una passerella che congiunse le due case: la principale e la dépendance.

La Prima Guerra Mondiale causò le inevitabili disastrose conseguenze finanziarie dovute alla mancanza di clienti.

Nel 1932 Innocente Cereda acquista lo stabile della dépendance, furono effettuate grandi migliorie.

Nel 1939 Innocente Cereda morì, e l’Hôtel Walter venne ripreso dai due figli Walter (1904 – 1991) e Alfredo (1908 – 1995) con le rispettive mogli, Miggie Huser e Amalia Stefanoni.

Sopraggiunse il periodo del fascismo e del nazionalismo che condizionò tutte le attività.

Con l’arrivo della Seconda Guerra Mondiale la famiglia Cereda fu costretta a vendere lo stabile di Via Nassa / Piazza Rezzonico per permettere il rimborso dei debiti ipotecari. All’attuale stabile fu aggiunto, su disegno dell’Arch. Alberto Camenzind, un quarto piano (1941).

Dal 1984 l’Hôtel Walter au Lac è stato diretto egregiamente da Aldo Cereda coadiuvato dalla moglie Liliana Cereda-Alberti. Ritiratisi a meritata quiescenza dal 1. Ottobre 2013, la simbolica chiave e la Direzione dell’Hôtel Walter au lac, sono state affidate a Lorenzo Pianezzi che continuerà con passione l’opera della Famiglia Cereda, nell’ottica di un ospitalità e di un’accoglienza personale, così come di un servizio di qualità per chiunque desideri soggiornare al Walter au Lac.

Il futuro è quindi nelle mani della quarta generazione, che grazie ad un grande legame familiare può vantare di far parte di una solida dinastia di albergatori ticinesi.

Contatto

Hotel Walter au Lac
Piazza Rezzonico 7
CH-6900 Lugano
Tel. +41 91 922 74 25